Festa Capoverdiana – apertura di una Sezione di libri su Cabo Verde e portoghese in una Biblioteca del comune di Roma

Roma 30 novembre 2012
Ore 17 presso la biblioteca Vaccheria Nardi, incomincia un nuovo evento culturale a favore di Capo Verde e della lingua Portoghese, in particolare, l’evento prevede l’apertura di una intera sezione dedicata, alla lingua portoghese degli stati afro-lusofona (Capo Verde, Mozambico, Angola, Guinea Bissau, Sao Tome e Principe), dove è possibile trovare testi di poesie, saggi e narrativa, di molti autori.

L’ evento prevede anche una mostra fotografica di Marzio Marzot, dove racconta una profonda realtà culturale in via di sviluppo.

Anche l’ambasciatore Jose Barbosa ha presenziato l’evento, definendolo un evento culturale di grande importanza, un canale di dialogo internazionale, importante per la comunità che da anni risiede in Italia, valorizzando la cultura, essenziale per lo scambio culturale stesso.

Sono state lette anche alcune poesie, un momento davvero emozionante, accompagnate da un sottofondo musicale, la prima lettura in Portoghese, la seconda lettura in Italiano, un calore  che ti entra dentro sino al cuore ed alla mente, di tutte quelle lette, ne cito solo una, anche se sono state tutte veramente molto belle, cito in particolare questa lettera a testimoniare, quanto l’Italia, in questo caso la città di Roma ha lasciato un segno indelebile nel cuore di Lia Varela, l’autrice di questa poesia, il titolo di questi versi: “Roma/ Cabo Verde – Roma/ Capo Verde”

Roma, maravilhosa Roma

o que dizes e o que pensas

da minha patria tao distante,

mas num certo sentido

assim parecida contigo,

cheia de amor tao bela.

No céu fofo e profundo

abre-se macio uma cor azul veludo,

um magico clarao!

As andorinhas voam baixo e rasas.

É carinho o sentimento que paira em min

cada vez que passeio

nos jardins e parques de Roma,

e no meu coracao oscila

um vento de atimo feliz

mas em min ha pensamentos confusos…

o meu animo desesperado

procura em vao um lugar onde refugiars-se

e as imgens sao

de uma tera toa bela

e rica de amore fraterno.

A magica visao,

a ferida que sentia, curou-se

mas tu Roma olhar-me-as para sempre?

Os meu olhos lagrimaram por saudades de

Cabo Verde

Mas no meu coracao trago ainda a esperanca.

Lia Varela

Roma, meravigliosa Roma

ciò che dici e pensi

della mia patria così lontana,

ma in un certo senso

così simile a te,

piena di amore e così bella.

Nel cielo spumoso e profondo

si apre un morbido velluto blu,

un magico splendore!

Le rondini volano basse e rade.

È un senso di affetto quello che mi blocca

ogni vola che passeggio

per i giardini e i parchi di Roma

e nel mio cuor vacilla

un vento di un instante felice

benché i miei pensieri siano confusi in me…

mio stato d’animo disperato

cerca invano un posto dove rifugiarsi

e le immagini sono

una terra tanto bella

amore ricco e fraterno.

In una visione magica,

la ferita che sentivo dentro, s’è curata

ma, Roma mi guardi per sempre?

I miei occhi lacrimeranno sempre nostalgia per

Capo Verde

Ma nel mio cuore serbo ancora speranza.

Lia Varela

Anche se il suo pensiero è rivolto alla sua Cabo Verde, non può far a meno, di pensare anche a Roma, definita non a caso la città eterna immortale che ti entra nel cuore proprio come Cabo Verde.

Grazie a tutti gli autori e le persone che ci hanno allietato il pomeriggio con questi versi stupendi.

Purtroppo per problemi tecnici, le foto sono poche e fatte male… ma quelle che ho fatto le inserisco a breve nella galleria.

Luca

avatar

One Response to “Festa Capoverdiana – apertura di una Sezione di libri su Cabo Verde e portoghese in una Biblioteca del comune di Roma”

  1. avatar
    Ireneo
    02/12/2012 at 20:44 #

    UN BEL POMERIGGIO DOVE NOI DI MUNDOKRIOL ABBIAMO AVUTO MODO DI CONDIVIDERE INSIEME AI PRESENTI LA NOSTRA AVVENTURA E METTENDO A DISPOSIZIONE IL NOSTRO SITO PER RACCONTARE E CONSIGLIARE I LIBRI PRESENTI IN CODESTA BIBLIOTACA “NARDI” DEL COMUNE DI ROMA.
    UN BEL PROGRAMMA: MOSTRA FOTOGRAFICA SU CAPO VERDE DI MARZIO MARZOT, INTERVENTI DI GABRIELLA SANNA – BIBLIOTECHE DI ROMA, AMBASCIATORE CV – JOSE’ BARBOSA, PROIEZIONE DEL VIDEO MARISCICA FU LA PRIMA, LE VARIE ASSOCIAZIONI: OMCVI, AMIGOS DAS ILHAS, CABOVERDEMANIA, MUNDOKRIOL, UNIAO CABOVERDEANA, LO SPORT, TABANKA ONLUS. IL TUTTO COORDINATO DA MARIA DE LOURDES, LETTURE DI MOLTE POESIE CAPOVERDIANE A CURA DELLA COMPAGNIA TEATRALE OUTSIDERS, ALTERNATE DA MUSICHE DI ADAO RAMOS, BRANCO E SUSANNA SBARDELLA, CON LE CONCLUSIONE DELLO SCRITTORE JORGE CANIFA.
    LA SERATA SI E’ CONCLUSA CON UN BEL APERITIVO ITALO-CAPOVERDIANO.
    LUCA, BRAVO PER L’ARTICOLO MA PER LE FOTO?
    COMUNQUE MASSIMO MASCI NON SI SMENTISCE MAI. COSA POTEVA FARE IN UNA BIBLIOTECA SALTANDO L’APERITIVO? VI NARRO SOLO CHE E’ ARRIVATO CON DUE LIBRI….A VOI LA SCELTA DEI TITOLI. XD

Leave a Reply